sabato 15 ottobre 2011

Parolin L'albero di Leo

Ciao a tutte ho avuto un periodaccio ma ora è passato ( si spera)

Ricordate L'albero di leo che vi avevo mostrato?  Finalmente l'ho finito ricamato ad un filo su 16 stanca molto ma il risultato è esaltante...

Quando ho acquistato questo schema sono stata colpita dalla frase che si trova alla base di tutti questi pini e pinetti :

-Svetta nel cielo, crescendo orgoglioso
con pazienza infinita.
Così è l'albero 
esempio di vita-

Stanca dei soliti quadretti questa volta ne ho fatto una scatola , manca ancora una cosa come dice la mia amica Oriana.... aspettiamo di andare a Vicenza ....





Ciaooooo

10 commenti:

  1. ....anche se manca qualcosina che sicuramente troveremo a Vicenza, il ricamo è bellissimo, ricamato poi ad un filo sembra veramente dipinto, già così è bello, poi quando sarà completata l'opera risulterà favoloso
    ciao

    RispondiElimina
  2. Ricamo davvero bello!!! Adoro Parolin lo trovo molto fine...
    Ne hai fatto un buonissimo utilizzo con la scatola.
    Divertiti a Vicenza
    Roby

    RispondiElimina
  3. Gran lavoro su un lino così fine, ma il risultato sarà sicuramente incredibile; l'idea della scatola va benissimo, io amo le scatole e non ne ho mai abbastanza! una buona domenica Carla

    RispondiElimina
  4. che bel confezionamento, la scatola sembra fatta apposta! e si trova sempre qualcosa da metterci dentro :)
    un bacio
    Giulia

    RispondiElimina
  5. Hai scelto un bel ricamo, Parolin è una garanzia...e le scatole con punto croce son sempre splendide.
    Devo dire, però, che mi ha colpito moltissimo anche la frase sulla pazienza dell'albero: è una 'gemma' che vale la pena di incorniciare. Ciao, T

    RispondiElimina
  6. un lavoro meraviglioso!Iulia

    RispondiElimina
  7. il ricamo è bellissimo e su quella scatola fa un figurone: nn so se è lui che valorizza la scatola o viceversa ...
    Complimenti, Parolin è sempre Parlin ...

    RispondiElimina
  8. E' stupendo!!!!!
    Il tuo blog è molto bello
    Emi

    RispondiElimina
  9. Bellissimo lavoro ed anche tutto il tuo blog.
    Debora

    RispondiElimina